Regolamento

Regolamento

Art. 1 - Organizzazione

Il Club Old Motors D’Abruzzo, federato A.S.I., indice e organizza nei giorni 7-8-9 luglio 2017 una MANIFESTAZIONE DI ABILITA’ NON COMPETITIVA CON STRUMENTAZIONE LIBERA per Auto Storiche con rilevamenti di passaggio (tipologia di rilevamento Pressostato) denominata “CIRCUITO di PESCARA”. La partecipazione è GRATUITA ed a NUMERO CHIUSO.

Art. 2 – Iscrizioni

La data di inizio delle iscrizioni è fissata per il giorno 22.03.2017
Il termine ultimo di iscrizione è fissato per il giorno 15.05.2017
Le iscrizioni si effettueranno esclusivamente on-line tramite il sito web www.circuitodipescara.it
A completamento della procedura di iscrizione attraverso apposito form, è richiesto invio foto dell’auto iscritta all’indirizzo mail info@circuitodipescara.it
Ad avvenuta iscrizione, ogni potenziale partecipante riceverà una mail di conferma che riguarderà ESCLUSIVAMENTE il buon fine della procedura ma non l’automatica partecipazione all’evento.
Trattandosi di partecipazione a NUMERO CHIUSO, sarà altresì compilata una lista di attesa.
La partecipazione delle Auto all’evento SARA’ DECISA da una apposita Commissione Tecnica.
Entro il 10.06.2017 ciascun iscritto riceverà, a mezzo mail dall’organizzazione, la conferma di partecipazione, l’inserimento nella lista di attesa oppure l’esclusione.
In caso di rinuncia di un partecipante, l’organizzazione provvederà ad attingere dalla Lista di Attesa secondo l’ordine cronologico di iscrizione.
La richiesta di disponibilità a partecipare da parte dell’Organizzazione ad un iscritto presente nella Lista di Attesa, può avvenire fino a sette giorni prima dall’inizio dell’evento.

Art. 3  - Vetture

Sono ammesse esclusivamente vetture sport (sport – aperto pre war e biposto corsa post war) costruite entro l’anno 1961, in possesso di Certificato di Identità A.S.I. (Omologazione) ovvero Carta d’Identità FIVA o permesso di partecipazione rilasciato dall’A.S.I., in assenza di uno di questi documenti verrà applicato alle penalità conseguite il coefficiente peggiorativo x 3.
L’attestato di Storicità e datazione non costituisce documento valido per la partecipazione alla manifestazione.
Non sono ammesse alla manifestazione vetture con targa prova o con targa difforme dalla Carta di Circolazione.

Art. 4 – Partecipanti

Per ogni vettura potrà essere iscritto un equipaggio formato da un conduttore e da un navigatore (anche minorenne) oppure da un solo conduttore. E’ richiesta:

  • Associazione in corso di validità A.S.I.
  • Titolarità per i conduttori di Patente di guida in corso di validità
  • Polizza Assicurativa R.C.A.
  • Ai navigatori è fatto divieto di condurre la vettura durante i rilevamenti di passaggio e sono esentati dall’obbligo di associazione A.S.I.

Per i conduttori stranieri, Soci di Club esteri riconosciuti FIVA, che partecipano ad eventi nazionali ed internazionali, non è obbligatorio il tesseramento all’A.S.I.

Art. 5 – Verifiche

I partecipanti dovranno presentarsi, nelle località, nelle date e negli orari previsti dal programma, per l’espletamento delle seguenti formalità

  • Controllo dei documenti di ammissioni partecipanti
  • Tessera A.S.I., Patente di Guida, Polizza Assicurativa R.C.A.
  • Identificazione delle vetture iscritte
  • Permesso di partecipazione A.S.I. rilasciato dalla C.T.N.
  • Carta d’identità F.I.V.A. (in manifestazioni a calendario internazionale F.I.V.A., per conduttori stranieri)

Art. 6 – Percorso

Il percorso della manifestazione sarà articolato in due tappe (come da programma) da svolgersi interamente nella giornata di sabato 08.07.2017 e sarà provvisto, all’inizio ed al termine di ogni sua parte, di apposita segnalazione.
Ad ogni partecipante sarà consegnato, al momento delle operazioni di verifica un road book.
La tabella delle distanze e dei tempi allegata, che è parte integrante del regolamento, indicherà la tipologia e la modalità di svolgimento dei controlli di passaggio, nonché degli orari di apertura e di chiusura delle prove e dei controlli.
L’evento si svolgerà su strade aperte al traffico e nel pieno rispetto del Codice della Strada.
Nella parte di percorso su cui si svolgeranno le prove di abilità, la velocità dovrà essere inferiore ai 40 Km/h. Gli orari di apertura e di chiusura del percorso sono tassativi. Il concorrente che si presenterà fuori dagli orari indicati non sarà ammesso alla prova o al controllo.
I trasferimenti tra le prove ed i controlli, nonché quelli per raggiungere il luogo di raduno e/o di riordino sono liberi e non vincolati ad alcuna limitazione.

Art. 7 – Svolgimento della gara

L’evento rispetta il regolamento nazionali A.S.I. e seguirà le seguenti disposizioni:

  • I tempi teorici ufficiali che i conduttori saranno tenuti a rispettare, saranno esclusivamente quelli indicati nella tabella di marcia
  • Per la sincronizzazione dell’ora ufficiale dell’evento sarà utilizzato il sistema GPS
  • La sincronizzazione manuale degli apparecchi di rilevamento dei conduttori potrà essere effettuata sull’orologio posto alla partenza di tappa
  • Non sarà previsto alcun tipo di parco chiuso soggetto a penalizzazione.

Art. 8 – Esclusione dalla classifica

Un partecipante sarà considerato fuori tempo massimo:

  • Se transiterà ad un controllo orario con un ritardo pari o superiore a 15 minuti primi
  • Se accumulerà ritardi a più controlli complessivamente superiori a 30 minuti primi

Gli equipaggi fuori tempo massimo e gli equipaggi non transitati ad uno o più controlli (C.O., P.C., C.T.) potranno essere riammessi (previa richiesta al Giudice Unico) alla partenza della successiva tappa, ricevendo una penalizzazione pari al 100% delle penalità dell’ultimo equipaggio in classifica provvisoria.

Art. 9 – Obbligo dei conduttori

Durante tutto il percorso della manifestazione, i conduttori dovranno rispettare tutte le norme di circolazione e le disponibilità impartite dal Giudice Unico e avere una condotta di guida cosciente e prudente.
Non dovranno, inoltre, fermare la vettura, indietreggiare, invertire la marcia e/o ostacolare in qualsiasi modo gli altri equipaggi nelle zone di controllo individuate dai cartelli di inizio e di fine controllo.
In caso di ostruzioni stradali o di altri casi di forza maggiore verificatisi prima della partenza, il percorso di gara potrà essere modificato oppure potranno essere neutralizzati alcuni particolari tratti dello stesso nei quali la prescrizione di qualsiasi velocità media potrebbe determinare situazioni di pericolo.

In particolare:

  • E’ fatto divieto di aprire le portiere durante il rilevamento di passaggio
  • E’ fatto divieto, per motivi di sicurezza, sporgersi dal finestrino della vettura.
  • E’ fatto divieto essere collegati via radio e telefono con auto e moto di appoggio che vadano ad aprire il percorso precedendo la vettura, in modo particolare nei pressi dei controlli di passaggio e nelle prove a media imposta.
  • E’ vietata ogni sporgenza non prevista dal Costruttore applicata alla carrozzeria (i cosiddetti mirini di plastica o metallo) che deturpi l’immagine della vettura, ma è consentita (anche se sconsigliata) l’apposizione di un segnale di riferimento sulla carrozzeria tramite non più di due segmenti di nastro adesivo della lunghezza massima di cm 10 l’uno.
  • E’ fatto obbligo ai partecipanti alle manifestazioni iscritti a calendario di esporre in modo visibile la Targa di Omologazione A.S.I. in metallo.

L’inosservanza dei divieti elencati nei punti precedenti comporterà, da parte del Delegato A.S.I., l’adozione di provvedimenti disciplinari graduati (dall’ammonizione a 500 penalità) in base alla gravità ed alla rilevanza della trasgressione, fino all’esclusione dalla manifestazione e dalla classifica.

Art. 10 – Apparecchi di misurazione e rilevanza dei tempi

L’utilizzo dei cronometri e degli strumenti di misurazione delle distanze da parte degli equipaggi partecipanti non è soggetta ad alcuna limitazione.

Art. 11 – Penalità ed altri provvedimenti

11.1     Controlli orari

Sono controllati manualmente: in caso di partenza ogni 60”, il conduttore è tenuto a transitare nel minuto pieno del tempo ideale desunto dalla tabella di marcia; se le auto partono ogni 30”, i C.O. saranno rilevati, controllati e penalizzati al 60° secondo successivo al tempo ideale di transito, pertanto se il tempo ideale di transito è 10h 45’ 30”, il concorrente potrà transitare al C.O. entro le 10h 46’ 29”.
Per ogni minuto (o frazione) di anticipo 100 penalità (con un massimo di 300)
Per ogni minuto (o frazione) di ritardo 100 penalità (con un massimo di 300)
Per ritardo oltre il tempo massimo esclusione dalla classifica di tappa
Nei C.O. è, di norma, vietato l’arresto della vettura (fermo vettura) nel tratto compreso tra il cartello giallo e quello beige barrato.
L’infrazione comporta : 100 punti di penalità nel C.O. in oggetto.

11.2 – Rilevamenti di passaggio

Per ogni 1/100 di secondo di anticipo o ritardo 1 penalità (con un max di 300)

Art. 12 – Equipaggio femminile

Sarà considerato tale quello composto esclusivamente da coppia femminile

Art – 13  - Costi

La partecipazione alla manifestazione si intende GRATUITA esclusivamente per l’equipaggio iscritto (conduttore e navigatore); spese relative ad altre persone a seguito dell’equipaggio NON sono a carico dell’organizzazione.
NON sono a carico dell’organizzazione spese extra o relative a disposizioni differenti (richieste dai partecipanti) rispetto a quelle stabilite e comunicate dall’organizzazione stessa.

Art. 14 – Disposizione Generale

Per il fatto stesso dell’iscrizione alla manifestazione, il partecipante dichiara per sé e per i propri conduttori, navigatori, dipendenti e incaricati:

  • Di riconoscere e accettare il Regolamento Manifestazioni dell’A.S.I. ( e sue norme integrative) ed il presente Regolamento Particolare di Evento, impegnandosi a rispettarlo ed a farlo rispettare.
  • Di impegnarsi a risolvere qualsiasi controversia per fatti derivanti dall’Organizzatore e dallo svolgimento della manifestazione, mediante i meccanismi e i metodi di soluzione predisposti dall’A.S.I., rinunciando ad adire altre autorità che non siano quelle sportive per la tutela dei suoi diritti e interessi e di quelli dei propri conduttori, navigatori, dipendenti e incaricati.
  • Di ritenere sollevati l’A.S.I., l’Organizzazione e tutte le persone addette all’organizzazione della manifestazione da ogni responsabilità circa eventuali danni occorsi ad esso concorrente, suoi conduttori, navigatori, dipendenti e incaricati o cose, oppure prodotti o causati a terzi o cose da esso concorrente, suoi conduttori, navigatori, dipendenti o incaricati.